Come si legge la scheda tecnica dei materiali per insufflaggio – Parte 1. Iniziamo a scoprire cosa cercare e come valutare per un lavoro senza errori. Al giorno d’oggi sono tante le possibilità che il mercato dell’edilizia ci offre. Molti materiali, ciascuno caratterizzato dalle proprie specifiche proprietà, e spesso destinati a risolvere un problema specifico.
In questo panorama è importante essere in grado di valutare le proprietà di ciascun materiale, in modo da compiere sempre delle scelte efficaci. Lo strumento che viene in aiuto, anzitutto, è la scheda tecnica dei materiali per insufflaggio intercapedine.
Questa contiene le informazioni utili per far si che si possa capire se il materiale che stiamo valutando risponde alle nostre esigenze. Inoltre, in caso di più offerte, possiamo fare un confronto fra queste, esaminando le schede tecniche di ciascuna.

Vogliamo subito precisare che nei paragrafi che seguiranno volutamente si ometteranno molte precisazioni. Si fa questa scelta per favorire il più possibile la chiarezza del discorso. In questa sede si vuole, insomma, che il lettore abbia una prima introduzione chiara all’argomento. Il ricorso quindi a troppi tecnicismi o specifiche viene rimandato. Il nostro scopo non è quello di paventare la soluzione ideale per l’ efficientamento energetico e l’ isolamento termico dei muri esterni (o di una parete interna) a cassa vuota. Ma essere in grado di valutare l’efficacia del riempimento della camera d’ aria delle pareti perimetrali con isolanti sfusi (lana di vetro, lana di roccia, fibra di cellulosa, o altri materiali) per conseguire un ottimo risparmio energetico.

Che cos’è la scheda tecnica dei materiali per insufflaggio?

La scheda tecnica di un materiale è un documento che racchiude in forma sintetica sia i valori delle singole proprietà del materiale, e sia le eventuali certificazioni di cui esso gode. Per comprendere come leggere la scheda tecnica dei materiali per insufflaggio intercapedine, dobbiamo anzitutto conoscere le grandezze che li caratterizzano.

La conducibilità termica dichiarata (λ) nella scheda tecnica dei materiali

Il primo compito a cui deve assolvere un materiale isolante è quello, appunto, di isolare. Nello specifico di isolare l’ambiente interno dalla temperatura esterna.
Durante l’inverno (in “regime invernale”), si ha un ambiente interno caldo, e una temperatura esterna fredda. Il parametro che ci aiuta a capire per quanto tempo riusciamo a conservare il caldo in casa è la conducibilità termica.
Questa grandezza ci indica la capacità di un materiale di “resistere” al passaggio di calore, che d’inverno vuole “scappare” verso l’esterno.
Nella scheda tecnica dei materiali viene indicata con λ (lambda) e la sua misura è in [W/m・K].

Quello che dobbiamo ricordare è che più piccolo è il suo valore, maggiore sarà la resistenza del materiale isolante nei confronti del passaggio del calore.

Il materiale di Insufflaggio Certificato, ad esempio, ha un valore ottimo:

La conducibilità termica dichiarata (λ) nella scheda tecnica dei materiali

La conducibilità termica dichiarata (λ) nella scheda tecnica dei materiali

λ = 0,034 W/m・K

I valori di λ di alcuni materiali di uso comune

Nella seguente tabella vengono presentati i valori di λ di alcuni materiali di uso comune (fonte: UNI 10351).

MATERIALEλ
[W/mK]
Aria “in quiete” a 20 °C0,026
Calcestruzzo confez. con aggregati naturali (a struttura chiusa)1,909
Cartongesso in lastre0,210
Intonaco di calce e gesso0,700
Mattoni in laterizio pieni o forati0,247
Legno di abete (flusso perpendicolare alle fibre)0,120
Argilla espansa in granuli da 3 a 25 mm0,104
Fibre di cellulosa0,058
Polistirolo espanso in granuli0,054
Polietilene espanso estruso in continuo, non reticolato0,060
Polistirene espanso sinterizzato, in lastre ricavate da blocchi0,040
Porcellana (piastrelle)1,000
Rocce naturali di marmo3,000
Vetro da finestre1,000

Il calore specifico e la densità di posa

Nel paragrafo precedente ab siamo visto quale caratteristica si deve osservare per valutare l’efficacia di un materiale isolante durante l’inverno.
Durante l’estate (in “regime estivo”), invece sono altre le cose da guardare.
Anzitutto per un approfondimento sui meccanismi dell’isolamento estivo si rimanda agli appositi articoli pubblicati sull’argomento.
Ai fini del presente articolo possiamo dire che sono due le informazioni utili che possiamo estrapolare dalla scheda tecnica dei materiali per insufflaggio intercapedine.

1. Il calore specifico

Il calore specifico è una proprietà del materiale che ci fa capire come questo si comporta nei confronti del calore. indica, infatti, la quantità di calore che serve per variare la temperatura stessa del materiale.

Nella scheda tecnica dei materiali è indicato con la lettera c, e la sua misura è in [J/(kg・K)].
Quello che dobbiamo ricordare, in questa sede, è che più grande è il valore del calore specifico di un materiale, meglio si comporterà quest’ultimo nel resistere al caldo estivo.

Il materiale di Insufflaggio Certificato, in riferimento al valore di calore specifico, ha un valore ottimo:

1. Il calore specifico

1. Il calore specifico

c = 1030 J/(kg・K)

2. La densità di posa o di installazione

Con la densità di posa di un materiale isolante si indica il rapporto tra la massa e il volume dello stesso. Solitamente si indica con la lettera 𝜌, e si misura in [kg/m3].
Per avere un senso di tale grandezza si può immaginare di avere 2 scatole delle stesse dimensioni. La prima la riempiamo con dell’ovatta di cotone. Anche la seconda la riempiamo con dell’ovatta di cotone, ma avendo cura di “premerla” bene dentro la scatola.
La seconda scatola, come facilmente intuibile, avrà un peso maggiore della prima. Ovvero la seconda scatola avrà una densità maggiore.
Ai nostri fini dobbiamo sapere che maggiore è la densità di posa di un materiale per insufflaggio intercapedine, migliore sarà il suo comportamento di isolante estivo.

Il materiale di Insufflaggio Certificato, in riferimento alla densità di posa, ha un valore ottimo:

2. La densità di posa o di installazione

2. La densità di posa o di installazione

𝜌 = 35 ± 5 kg/m3

I valori di c e di 𝜌 di alcuni materiali di uso comune

Nella tabella che segue sono riportati i valori di calore specifico, c, e di densità, 𝜌, di alcuni materiali di uso comune (fonte: UNI 10351).

MATERIALEρ
[kg/m3]
c
[J/(kg·K)]
Aria “in quiete” a 20 °C1,31008
Calcestruzzo confez. con aggregati naturali (a struttura chiusa)24001000
Cartongesso in lastre9001000
Intonaco di calce e gesso14001000
Mattoni in laterizio pieni o forati600840
Legno di abete (flusso perpendicolare alle fibre)4501700
Argilla espansa in granuli da 3 a 25 mm330840
Fibre di cellulosa321600
Polistirolo espanso in granuli151200
Polietilene espanso estruso in continuo, non reticolato501500
Polistirene espanso sinterizzato, in lastre ricavate da blocchi301200
Porcellana (piastrelle)2300840
Rocce naturali di marmo27001000
Vetro da finestre2500840

Nella seconda parte dell’articolo dedicato alla lettura della scheda tecnica dei materiali per insufflaggio, scopriremo quali altri parametri è importante esaminare  per una corretta valutazione.

Iscriviti alla nostra Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

Articoli recenti

La Circolare Attuativa del Bonus Facciate 2020: i lavori agevolabili

La Circolare Attuativa del Bonus Facciate 2020: i lavori agevolativi

Leggi l’articolo
La Circolare Attuativa del Bonus Facciate 2020: come fare i pagamenti

La Circolare Attuativa del Bonus Facciate 2020: come fare i pagamenti

Leggi l’articolo
Le opportunità per il condominio nel 2020 con Insufflaggio Certificato

Le opportunità per il condominio nel 2020 con Insufflaggio Certificato

Leggi l’articolo
La Circolare Attuativa del Bonus Facciate 2020: modalità e adempimenti

La Circolare Attuativa del Bonus Facciate 2020: modalità e adempimenti

Leggi l’articolo
Come scegliere il giusto materiale isolante per la tua casa?

Come scegliere il giusto materiale isolante per la tua casa?

Leggi l’articolo
Ecobonus con le parti comuni degli edifici condominali

Ecobonus con le parti comuni degli edifici condominali

Leggi l’articolo
Bonus Facciate: cos’è, come funziona, a chi spetta!

Bonus Facciate: cos’è, come funziona, a chi spetta!

Leggi l’articolo
Insufflaggio Certificato o cappotto termico?

Insufflaggio Certificato o isolamento a cappotto, quale scegliere?

Leggi l’articolo
Prorogato l’Ecobonus 2020 dalla nuova Legge di Bilancio, approfittane!

Prorogato l’Ecobonus 2020 dalla nuova Legge di Bilancio, approfittane!

Leggi l’articolo
Muffa e condensa in casa? Risolvi con Insufflaggio Certificato!

Muffa e condensa in casa? Risolvi con Insufflaggio Certificato!

Leggi l’articolo
Isolamento del sottotetto con Insufflaggio Certificato

Isolamento del sottotetto con Insufflaggio Certificato

Leggi l’articolo
Isola dal caldo la casa. I vantaggi di Insufflaggio Certificato anche in estate.

Isola dal caldo la casa, i vantaggi di Insufflaggio Certificato anche in estate.

Leggi l’articolo
Riqualificazione di un capannone con Insufflaggio Certificato (Parte 2)

Riqualificazione di un capannone con Insufflaggio Certificato, (Parte 2)

Leggi l’articolo
Riqualificazione di un capannone con Insufflaggio Certificato (Parte 1)

Riqualificazione di un capannone con Insufflaggio Certificato, (Parte 1)

Leggi l’articolo
Il comportamento dei ponti termico con Insufflaggio Certificato

Il comportamento dei ponti termici con Insufflaggio Certificato.

Leggi l’articolo
Agevolazioni Iva al 10% con Insufflaggio Certificato

Agevolazioni Iva al 10%, con Insufflaggio Certificato

Leggi l’articolo
Risparmio e benessere in casa con Insufflaggio Certificato

Risparmio e benessere in casa con Insufflaggio Certificato.

Leggi l’articolo
La Detrazione 65% con Insufflaggio Certificato (Parte 3: Un esempio concreto)

Detrazione 65% con Insufflaggio Certificato, (Parte 3: Un esempio concreto)

Leggi l’articolo
La Detrazione 65% con Insufflaggio Certificato (Parte 2: Altri aspetti)

Detrazione 65% con Insufflaggio Certificato (Parte 2: Altri aspetti)

Leggi l’articolo
Come sfruttare l’Ecobonus e avere la Detrazione Fiscale 65% per lavori di Insufflaggio Certificato (Parte 1: Primi passi)

Detrazione 65% con Insufflaggio Certificato (Parte 1: Primi passi)

Leggi l’articolo
Come fare l’isolamento termo acustico senza commettere errori

Come fare isolamento termo acustico, senza commettere errori

Leggi l’articolo

Ultimo aggiornamento