Lo scarso isolamento del solaio sottotetto è spesso la causa della mancanza di comfort e degli elevati costi in bolletta della tua casa.

Se hai difficoltà a mantenere la tua casa calda di inverno e fresca d’estate, priva di muffa e condensa, molto probabilmente è colpa del solaio sulla tua testa!

O, per meglio dire, dello scarso isolamento termico del solaio sulla tua testa.
Proseguendo la lettura dell’articolo scoprirai come Insufflaggio Certificato può risolvere in maniera efficace ed economica il tuo problema. Questo sia nel caso in cui la tua casa sia una villetta monofamiliare, e sia nel caso si tratti di un appartamento attico del condominio.
Buona lettura.

Isolamento di un solaio orizzontale con Insufflaggio Certificato

Spesso i nostri clienti quando conoscono Insufflaggio Certificato pensano che sia un sistema di isolamento esclusivamente dedicato ai muri verticali con una intercapedine vuota all’interno.
Niente di più fuorviante! Uno dei grandi punti di forza del sistema Insufflaggio Certificato è la sua versatilità.

Infatti può essere usato con successo sia per isolare un qualsiasi volume “chiuso”, e sia per isolare una superficie orizzontale non praticabile.

Un esempio di volume chiuso può essere quello di una intercapedine muraria verticale, o quello di un controsoffitto orizzontale, o quello di una controparte interna, ecc.

Mentre un esempio di superficie orizzontale non praticabile è la superficie del solaio orizzontale che separa la tua abitazione dalla soffitta, ovvero il solaio di sottotetto. Hai capito bene, proprio quello spazio che non usi mai (se non per depositarci le “cose da dimenticare”).
Ma come può aiutarci il sottotetto per migliorare il comfort e i consumi della tua casa? Scopriamolo!

Isolamento di un solaio orizzontale con Insufflaggio Certificato

Isolamento di un solaio orizzontale con Insufflaggio Certificato

Isolamento termico del solaio di sottotetto

Dunque, prima di scoprire quanto Insufflaggio Certificato sia la soluzione perfetta, definiamo bene la situazione.
Lo stato attuale può essere immaginato come quello schematizzato nella seguente immagine:

Isolamento termico del solaio di sottotetto: il freddo invernale

Isolamento termico del solaio di sottotetto: il freddo invernale

Abbiamo (in rosso) la tua abitazione, al di sopra di questa uno spazio (in giallo) di “sottotetto”, e poi il tetto vero e proprio che separa il tutto dall’ambiente esterno.

Poiché il solaio orizzontale è privo o quasi di un isolamento termico degno di questo nome, durante l’anno abbiamo le seguenti situazioni.
In inverno il sottotetto si trova ad una temperatura vicina a quella esterna. Nella tua abitazione stai cercando di mantenere il caldo con una notevole spesa di combustibile. Pertanto il calore dell’abitazione “scappa” attraverso il solaio superiore (non isolato), prima nel sottotetto e poi a “riscaldar le stelle”.

In estate la situazione è analoga. Nell’ambiente di sottotetto si registra una temperatura molto vicina a quella esterna. L’abitazione sottostante, che stai cercando di rinfrescare ad esempio con dei climatizzatori molto energivori, “subisce” il caldo superiore che non trova ostacoli nel solaio orizzontale.

Isolamento termico del solaio di sottotetto: il caldo estivo

Isolamento termico del solaio di sottotetto: il caldo estivo

A questo punto la situazione è chiara: è fondamentale creare un efficace “freno” a questo svantaggioso scambio termico nel solaio orizzontale sulla tua testa. Risolvendo con la progettazione e posa in opera di un adeguato isolamento del sottotetto.
In questo modo otterrai il duplice beneficio di avere finalmente la giusta temperatura e comfort in casa, senza spendere un capitale.

“Ma perché scegliere Insufflaggio Certificato, e non isolare appoggiando sul solaio dei pannelli vari, o dei rotoli e rotolini di isolante?”

È molto semplice:

  • con Insufflaggio Certificato si ottiene un isolamento uniforme e omogeneo senza imperfezioni;
  • con Insufflaggio Certificato e con l’ausilio dei nostri uffici, puoi “progettare” il giusto spessore di isolamento che fa al caso tuo senza rinunce o compromessi. Se, ad esempio, hai bisogno di 14 cm, perché la tua zona climatica lo richiede, noi posiamo esattamente quello spessore.

Isolamento termico del solaio di copertura dell’appartamento attico

Abbiamo visto come isolare l’efficienza energetica di un’abitazione che abbia un ambiente di sottotetto o una soffitta non utilizzata. Ma cosa fare se la tua casa è un appartamento attico all’ultimo piano del condominio?

La problematica è sempre legata al solaio orizzontale che hai sulla testa, ma questa volta al di sopra di esso non c’è un sottotetto di tua proprietà, bensì una terrazza condominiale.
Tentare di risolvere il problema dall’alto non è una strada consigliabile. Anzitutto dovresti sorbirti svariate riunioni condominiali per ottenere il consenso degli altri inquilini, e non è mai una cosa piacevole.
Ma cosa ancor peggiore, seppur ottieni il permesso ed esegui i lavori un domani potresti essere il responsabile (e l’unico a pagarne le conseguenze) di eventuali problemi legati a infiltrazioni di acque piovane o simili.

Ma allora in questo caso cosa fare?
In tali circostanze l’isolante va posto dal disotto del solaio (intradosso) con l’ausilio, se non c’è già, di un bel controsoffitto orizzontale.

Isolamento termico del solaio di copertura dell'appartamento attico

Isolamento termico del solaio di copertura dell’appartamento attico

“Ma in questo caso perché scegliere Insufflaggio Certificato e non incollare direttamente dei pannelli isolanti o simili?”

Per molte ragioni:

  • come sempre con Insufflaggio Certificato posso “progettare” lo spessore di isolamento di cui hai realmente bisogno senza rinunce;
  • dovendo realizzare un controsoffitto puoi anche divertirti a farlo di varie forme e geometrie, per abbellire e valorizzare l’abitazione. Infatti non ha nulla da temere, con Insufflaggio Certificato l’isolamento è sempre continuo e uniforme in qualunque spazio.
  • il controsoffitto può anche diventare l’alloggiamento dei vari impianti di illuminazione o di ventilazione. Insufflaggio Certificato è assolutamente compatibile con qualsiasi tipologia di impianto. Anche se c’è una rete di ventilazione rumorosa è ancora meglio, infatti Insufflaggio Certificato è anche un eccellente isolante acustico.

Quanto costa l’ isolamento del sottotetto?

In questo caso l risposta non è immediata. Questo perché come visto finora la casistica di intervento è molto varia, e le variabili sono molte.
Ma cerchiamo comunque di darti almeno un’idea di quali siano le cifre in gioco, riportando alcuni casi già realizzati come esempio.

Caso n. 1
Villetta nella periferia di Milano.
Superficie orizzontale di 110 mq
Spessore di posa di Insufflaggio Certificato di 30 cm
Costo dell’intervento di Insufflaggio Certificato: € 2’990,00 + Iva
Con Iva al 10% e Detrazioni Fiscale 65% il costo realmente sostenuto sarà di circa € 1’150,00 + Iva

Caso n. 2
Appartamento attico nel cuore di Roma.
Controsoffitto esistente di 90 mq
Spessore intercapedine del controsoffitto di 15 cm
Costo dell’intervento di Insufflaggio Certificato: € 1’900,00 + Iva
Con Iva al 10% e Detrazioni Fiscale 65% il costo realmente sostenuto sarà di circa € 730,00 + Iva

Gli esempi esposti, presi dal nostro archivio di lavori svolti, sono solo alcuni casi in cui si è operato per garantire l’ isolamento del sottotetto con un modesto investimento e un risultato garantito. Ma come già anticipato questa tipologia di isolamento ha molte variabili, sia per l’estensione delle superfici in gioco, e sia per lo spessore dell’isolante necessario.

Vuoi sapere con esattezza quanto costerebbe l’intervento a casa tua? È molto semplice, compila la tabella sul nostro sito e avrai subito un preventivo completo senza impegno.
Oppure contatta i nostri uffici al numero verde gratuito: 800.642.008

Iscriviti alla nostra Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

5/5 (2 Reviews)

Ultimo aggiornamento