Le opportunità per il condominio nel 2020 con Insufflaggio Certificato. Il 2020 è un anno ricco di opportunità, specialmente per il condominio. Vogliamo presentare un quadro delle possibilità d’incentivo di cui può godere un condominio che esegue lavori durante l’anno in corso.
Il 2020 si presenta come un anno ricco di opportunità e possibilità per chi deve eseguire lavori di varia natura nella propri abitazione (ristrutturazione edilizia o semplice pulitura o tinteggiatura esterna). Ma i vantaggi sono ancora più interessanti se il soggetto che fa i lavori è un condominio nel 2020.
Ricordiamo che il “condominio” è un istituto oggi disciplinato dalla Legge 11 dicembre 2012 n. 220:

“Modifiche alla disciplina del condominio degli edifici” (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2012 ).

Mentre le “parti comuni” di un condominio trovano definizione negli articoli 1117 e 1117bis del Codice Civile (come modificati dalla Legge 11 dicembre 2012 n. 220).

Interventi sulle parti comuni del condominio nel 2020

Un’opportunità che suscita molto interesse è quella rivolta agli interventi che mirano alla riqualificazione energetica delle parti comuni degli edifici condominiali.

Questa categoria di interventi gode di una detrazione fiscale che può arrivare sino all’75%. Vediamo in sintesi quali sono i punti salienti di questo tipo di intervento, e quali sono le principali attenzioni da avere per sfruttarlo al meglio.

Gli interventi ammessi sono:

  1. interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali , che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo (detrazione fiscale del 70%);
  2. stessi interventi del punto a) finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e che conseguano almeno la “qualità media” di cui alle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al DM 26/06/2015 – “decreto linee guida” (detrazione fiscale del 75%).

Gli interventi descritti per godere della detrazione fiscale devono rispettare dei requisiti tecnici specifici:

  • deve riguardare le parti comuni di edifici condominiali delimitanti il volume riscaldato verso l’esterno e/o i vani non riscaldati e/o il terreno e interessare più del 25% della superficie disperdente;
  • deve configurarsi come sostituzione o modifica di elementi già esistenti (e non come nuova realizzazione in ampliamento);
  • i valori delle trasmittanze termiche dei vecchi elementi strutturali (U) devono essere superiori a quelli riportati nella tabella 2 dell’allegato B al D.M. 11 marzo 2008, come modificato dal D.M. 26 gennaio 2010;
  • i valori delle trasmittanze dei nuovi elementi strutturali devono essere inferiori ai pertinenti limiti riportati nella tabella 2 dell’allegato B al D.M. 11 marzo 2008, come modificato dal D.M. 26 gennaio 2010;
  • può comprendere, se i lavori sono eseguiti contestualmente, anche la sostituzione degli infissi e l’installazione delle schermature solari purché inseriti nei lavori previsti nella stessa relazione tecnica di cui al comma 1 dell’art. 8 del D.lgs. 192/005 e s.m.i. e insistenti sulle stesse strutture esterne oggetto dell’intervento;
  • devono essere rispettate le condizioni riportate nel vademecum “schermature solari” nel caso dell’eventuale installazione delle schermature solari;
  • per gli interventi di tipo b) con riferimento alle tabelle 3 e 4 del “decreto 26.06.15 “linee guida”, l’involucro edilizio dell’intero edificio deve avere, prima dell’intervento, qualità bassa e, dopo l’intervento, almeno la qualità media, in entrambi i casi sia per la prestazione energetica invernale che per la prestazione energetica estiva;
  • devono essere rispettate le leggi e le normative nazionali e locali in tema di sicurezza e di efficienza energetica (si ricordano, in particolare, i decreti 26/06/2015 o le disposizioni sostitutive emanate dalle regioni e dalle provincie autonome).

Per ulteriori approfondimenti (soggetti ammessi, limite massimo di spesa, quale lavoro possa essere incentivato, destinazione d’ uso, ecc.) si rimanda all’articolo del blog dedicato.

Interventi sulle parti comuni del condominio

Interventi sulle parti comuni del condominio

Interventi sulle facciate del condominio nel 2020

Abbiamo visto al paragrafo precedente come e quanto vengono premiati gli interventi volti alla riqualificazione energetica delle parti comuni di un condominio. Ma importanti vantaggi sono destinati anche a quegli interventi che mirano al recupero delle facciate esterne degli edifici.

Introdotto per la prima volta dalla Legge di Bilancio 2020, il Bonus Facciate rappresenta una novità molto interessante del settore.
Anche questo incentivo si configura come una detrazione fiscale, ma con una percentuale fissa del 90%.

I requisiti principali che devono essere soddisfatti sono:

  • l’immobile deve essere un edificio esistente, ubicato in zona A o B;
  • l’intervento deve riguardare il recupero o il restauro delle facciate esterne;
  • l’intervento deve riguardare esclusivamente le strutture opache delle facciate, i balconi, gli ornamenti e fregi;
  • se l’intervento è influente dal punto di vista termico, o coinvolge più del 10% dell’intonaco, devono essere rispettate anche le normative energetiche;
  • il bonus è ripartito in 10 quote annuali di uguale importo (90 delle spese sostenute diviso 10).

Per maggiori approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo specifico dedicato all’argomento o al sito dell’ Agenzia delle Entrate.

Interventi sulle facciate del condominio nel 2020

Interventi sulle facciate del condominio nel 2020

Interventi sul singolo appartamento del condominio nel 2020

Con percentuali inferiori, ma sempre molto interessanti, vengono premiati gli interventi volti alla riqualificazione energetica del singolo appartamento di un condominio.

Questi incentivi, noti anche come “Ecobonus” sono volti a incentivare gli interventi di riqualificazione energetica della singole unità immobiliari. Sul loro funzionamento e gli ulteriori dettagli si rimanda agli articoli specifici sull’argomento. Anticipiamo solo che anche nel 2020 sarà possibile godere di tali incentivi per valorizzare appieno gli interventi programmati.

Abbiamo descritto nei paragrafi precedenti le opportunità e gli incentivi economici per gli interventi di riqualificazione energetica di un condominio. Notiamo come l’Insufflaggio Certificato è lo strumento ideale per le varie circostanze illustrate. Anche nel rispetto del regolamento condominiale o regolamento di condominio specifico.
Sia che si voglia intervenire sulle parti comuni di un condominio, sia che si stia eseguendo un intervento sulle facciate esterne, l’Insufflaggio Certificato permette di ottenere il massimo beneficio a fronte di un contenuto impegno economico. Aumentando la qualità energetica della superficie disperdente lorda complessiva dell’immobile.

Interventi sul singolo appartamento del condominio nel 2020

Interventi sul singolo appartamento del condominio nel 2020

Insufflaggio Certificato e la contabilizzazione del calore

In merito ai vantaggi che la singola unità abitativa può godere a seguito di un intervento di Insufflaggio Certificato se ne è già discusso in un precedente articolo.
Vogliamo però aggiungere all’argomento un’importante riflessione.
Già da alcuni anni (dal 30 giugno 2017) è obbligatorio per i condomini di contabilizzare i consumi di riscaldamento. Perciò da tale data le spese di riscaldamento non sono più “fisse” per tutti gli appartamenti, ma sono proporzionali a quanto “calore” effettivamente viene “consumato” in uno specifica abitazione.

Quindi è molto importante anche dal punto di vista economico per il singolo utente eseguire degli interventi volti a non disperdere il calore della propria casa.
Uno dei grandi pregi dell’Insufflaggio Certificato, inoltre, è proprio quello di lasciare la libertà di scelta e di non vincolare tutto il condominio a doverlo eseguire.

Insomma, chi vuole goderne dei vantaggi, può liberamente farlo a casa sua e risparmiare da subito!

Iscriviti alla nostra Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.
5/5 (1 Review)