Risparmio e benessere in casa con Insufflaggio Certificato. Il comfort in casa e le bollette basse si possono ottenere con un pioccolo investimento.

Al giorno d’oggi sempre più va maturando una coscienza e cosapevolezza che la nostra casa non debba essere vista come un “male necessario” dal punto di vista economico. È vero sono aumentate di molto le tasse e le imposte che gravano sui nostri immobili, ma è altrettanto vero che con piccoli accorgimenti e un modesto investimento è possibile diminuire notevolmente le spese e i consumi che richiede la nostra abitazione.

Migliorando, infatti, l’ efficienza energetica della propria casa, ogni giorno si potrà godere dei frutti del risparmio energetico ottenuto.

Proseguendo con la lettura dell’articolo scoprirai infatti come, con i giusti accorgimenti, la tua casa sarà molto più sostenibile economicamente, oltreché diventare il luogo che più di ogni altro ti trasmette una sensazione di benessere.

Il risparmio e il benessere in casa

Prima di iniziare a correre è necessaria una meta” (cit. antico proverbio anglosassone).
Nella premessa abbiamo stuzzicato la tua curiosità dicendoti che con una piccola spesa si può risparmiare molto. Questo è certamente vero, ma per fortuna non è il solo vantaggio! O per lo meno non dovrebbe essere la sola molla che ti spinge.

Infatti con i corretti interventi la tua casa può diventare un ambiente che trasmette, ai suoi occupanti, sensazioni di benessere psicofisico: il comfort ambientale.

Pertanto quello che dovrebbe guardarsi nelle scelte che faremo d’ora in poi non è il solo desiderio (più che leggittimo!) di trasformare la casa in un qualcosa che consumo meno soldi all’anno, ma di avere un luogo all’interno del quale mi venga trasmessa una sensazione di comfort.

A ragion veduta il risparmio e il benessere in casa (o comfort) può essere che siano 2 aspetti niente affatto antagonisti, anzi possono essere raggiunti entrambi in un colpo solo!

Il benessere in casa e il risparmio in bolletta

Il benessere in casa e il risparmio in bolletta

Cos’è il comfort in casa

Tutti i nostri sforzi nel migliorare e adeguare le nostre case devono condurre ad ottenere un luogo che trasmette agli occupanti una sensazione di benessere, ovvero di comfort ambientale.

Il comfort rappresenta, quindi, uno stato di benessere percepito da un occupante di un dato ambiente, dipendente da determinate condizioni ambientali, e che rappresenta perciò una caratteristica dell’ambiente stesso.

Si definisce così comfort ambientale quella “particolare condizione di benessere determinata, in funzione delle percezioni sensoriali di un individuo inserito in un ambiente, da temperatura, umidità dell’aria, livello di rumorosità e luminosità rilevati all’interno dell’ambiente“.

La definizione appena data è rivelatrice in quanto ci indica come il comfort di un ambiente dipende da:

  • temperatura;
  • umidità dell’aria;
  • rumorosità.

Visto che stiamo considerando un’abitazione già esistente possiamo per ora trascurare il fattore di luminosità dalla lista.

Migliorare il comfort in casa con Insufflaggio Certificato

La definizione di comfort ambientale ci ha fatto capire come la condizione di benessere che proviamo quando ci troviamo in un ambiente “confortevole” non dipende da un singolo fattore, come ad esempio la temperatura.
Se così fosse basterebbe aumentare la potenza della nostra caldaia per l’inverno e montare un climatizzatore per l’estate ed il gioco sarebbe fatto.

Ma la soluzione al nostro problema non passa solo per la temperatura, ma coinvolge più parametri contemporaneamente. Inoltre non bisogna dimenticare la premessa all’articolo, ovvero aumentare il comfort ma contemporaneamente ridurre la spesa.
Sembra di essere finiti in un ginepraio, ma l’uscita è più vicina di quanto pensi. L’importante è distogliere l’attenzione dall’impianto domestico e concentrarsi sull’involucro, ovvero sulla “pelle” dell’edificio.

Non è un segreto che abitazioni estremamente virtuose dal punto di vista energetico (vedi ad esempio Casaclima) abbiano degli involucri tecnicamente molto curati, e degli impianti di climatizzazione quasi inesistenti, o comunque di bassa potenza.

Migliorare il comfort con Insufflaggio Certificato

Migliorare il comfort con Insufflaggio Certificato

Il vuoto nei muri di casa: l’intercapedine vuota

Per migliorare il comfort del tuo ambiente domestico, e ridurre la sue spese di gestione, dobbiamo lavorare sullo “scrigno” che lo contiene, ovvero sull’involucro edilizio. Quello che occorre fare per ottener il risparmio e il benessere in casa, è “guardarsi intorno con cognizione di causa”. Ovvero iniziare a capire come è fatto l’involucro edilizio che circonda la nostra casa.

Il vuoto nei muri di casa: l'intercapedine vuota

Il vuoto nei muri di casa: l’intercapedine vuota

Non preoccuparti, non c’è bisogno di prendere un martello demolitore per fare quest’indagine. Potresti iniziare a “sbirciare” in alcuni punti che ti consentono di vedere come sono fatti i muri perimetrali o il tuo soffitto.I primi che ti suggerisco sono: i cassonetti degli avvolgibili (quelli datati ai lati sono spesso aperti), l’alloggio del collettore dell’impianto termico, la griglia di ventilazione in cucina, ecc.
Poi puoi chiedere ai tuoi vicini, all’amministratore del condominio, al costruttore, al tuo tecnico di fiducia, ecc.

Se le pareti esterne della tua casa sono della tipologia più diffusa nel nostro paese: i muri a cassetta, il gioco è fatto. I muri a cassetta, o a cassa vuota, sono dei muri perimetrali di tamponatura che presentano al loro interno un volume vuoto, l’intercapedine appunto.

I numerosi vantaggi di Insufflaggio Certificato

Siamo finalmente arrivati alla soluzione del problema. Ricapitoliamo:

  1. vogliamo che la nostra casa abbia dei costi di gestione e climatizzazione bassi;
  2. volgiamo, inoltre, che la nostra casa sia un luogo confortevole, ovvero un luogo in cui chi ci vive percepisce sensazioni di benessere ambientale.

Abbiamo capito che per raggiungere questi obiettivi non serve aumentare la potenza degli impianti di climatizzazione. Inoltre dobbiamo lavorare su più fattori contemporaneamente, fra questi: la temperatura, l’umidità, l’acustica.
Dopo una fase di indagine abbiamo scoperto che nei muri che circondano l’ambiente in cui viviamo sono presenti degli spazi vuoti: le intercapedini d’aria.

Inoltre ci siamo ricordati che anche sulla nostra testa ci possono essere spazi vuoti. Ad esempio il controsoffitto che abbiamo realizzato qualche anno fa per rimodernare la casa e montare i faretti a led che tanto ci piacevano, nasconde un vuoto molto prezioso.

Quindi la soluzione per ottenere il risparmio e il benessere in casa, è quella di sfruttare questi spazi vuoti riempiendoli con un materiale isolante che consenta:

  1. di avere la casa più calda d’inverno e più fresca d’estate;
  2. sia assolutamente traspirante, in modo che non comprometta l’equilibrio idrometrico preesistente (e non consenta quindi la formazione di muffa e condensa in caso di umidità eccessiva);
  3. di abbattere i rumori dell’ambiente esterno, quali traffico, clacson di auto, ecc.
I numerosi vantaggi di Insufflaggio Certificato

I numerosi vantaggi di Insufflaggio Certificato

Tutto è possibile con Insufflaggio Certificato

Con Insufflaggio Certificato il risparmio e il benessere in casa non sono un miraggio. E’ infatti possibile inserire nei “vuoti” presenti nella tua casa (intercapedini, controsoffitti, ecc.) un eccezionale isolante ecologico dalle numerose proprietà, fra cui:

  • eccellente isolamento termico;
  • eccellente isolamento acustico;
  • permeabile al vapore: riduce i rischi di condensa;
  • non assorbe umidità: non contribuisce alla crescita di batteri e muffe;
  • mantiene le prestazioni per tutto il ciclo di vita dell’edificio;
  • prodotto ecologico, composto fino al 90% da vetro riciclato, senza componenti chimici, senza leganti;
  • e molto altro…..
Tutto è possibile con Insufflaggio Certificato

Tutto è possibile con Insufflaggio Certificato

Quanto costa Insufflaggio Certificato

Naturalmente non dobbiamo dimenticare l’aspetto economico. Infatti da un lato vogliamo ridurre le bollette energetiche della nostra casa, ma d’altro canto non siamo disposti ad affrontare degli importanti investimenti economici.
Bene, l’insufflaggio certificato è la scelta vincente anche con queste premesse.

Ma invece di raccontare quanto sia conveniente è più chiaro riportare un’esperienza di una nostra cliente e amica con tutte le cifre economiche.
Vanessa P. ha un’attico nel quartiere Vomero di Napoli. Il comfort sembra un sogno lontano, infatti il suo attico è (testualmente): “ghiacciato d’inverno, un forno d’estate”, altro che centro benessere.

Nonostante questo Vanessa spende ogni anno circa 1’600,00 euro fra costi di riscaldamento (caldaia a metano condominiale) e di raffreddamento (climatizzatori elettrici personali).
Fortunatamente venuta a conoscenza di Insufflaggio Certificato chiede di poter coibentare il suo attico che ha un controsoffitto di 90 mq (distante dal soffitto superiore 15 cm) e dei muri perimetrali con un intercapedine di 18 cm.

Fornite queste misure al nostro ufficio (attraverso lo schema semplificato presente sul sito internet) riceve un preventivo “chiavi in mano” di 2’900,00 euro (iva compresa) per coibentare i muri e tutto il controsoffitto.
Oggi è passato poco più di un anno da quando Vanessa si è affidata a Insufflaggio Certificato. I risultati testimoniano un grande successo: risparmio e benessere in casa raggiunti con un modesto investimento.

Infatti Vanessa oggi ha una casa estremamente confortevole: calda di inverno, fresca d’estate, silenziosa e senza muffa o condensa. Praticamente il desiderio di tutti!
Inoltre le sue spese annuali di climatizzazione si sono praticamente dimezzate fra estate ed inverno.

Ma vediamo per bene, numeri alla mano, cosa è successo:

Prima dell’intervento di Insufflaggio Certificato, Vanessa spendeva ogni anno 1’600,00 euro per abitare in una casa che non gli trasmetteva affatto una sensazione di benessere. Dopo l’intervento di Insufflaggio Certificato, Vanessa abita finalmente in una casa dove prova un alto grado di comfort e benessere, sia d’estate che d’inverno.

Economicamente l’intervento gli è costato 2’900,00 euro iva compresa, ma questo gli ha permesso di ridurre le sue spese annuali a 800,00 euro. Inoltre grazie alla detrazione fiscale (Ecobonus) per i prossimi 10 anni avrà un’ulteriore risparmio dell’investimento di circa 190,00 euro (per sapere come è stata calcolata quest’ultima cifra ti consigliamo la lettura dell’articolo dedicato). Pertanto ogni anno le spese di Vanessa saranno di circa 600,00 euro.

In buona sostanza se le cose fossero rimaste come prima (barre rosse del grafico) per i successivi 10 anni Vanessa avrebbe speso:
1’600,00 x 10 = 16’000,00 euro.

Mentre a seguito dell’intervento di Insufflaggio Certificato, Vanessa per i prossimi 10 anni spenderà circa la metà, ovvero (barre blu del grafico):
2’900,00 + (600,00 x 10) = 8’900,00 euro

Per agevolare la comprensione dei dati esposti si riportano in un grafico:

Quanto costa Insufflaggio Certificato

Quanto costa Insufflaggio Certificato

Ma la cosa importante non è solo la forte riduzione dei consumi, ma il fatto che finalmente Vanessa viva in un ambiente molto confortevole! Un angolo di benessere sia d’estate che d’inverno.

Iscriviti alla nostra Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.
5/5 (2 Reviews)

Ultimo aggiornamento